Archivi del mese: dicembre 2017

Il bene più prezioso

Marc Chagall, Compleanno (1915)

la displosione è il moto
tuo e degli occhi che scagli
quali presagi mischiati a neve
nella mano del supplizio e d’oblìo
cercato in ogni giorno stentato
da te e da me, cosmonauti d’argilla
contro un sole che crepa sorrisi
e divora la lingua. Stranieri ci lascia.

Nella camera dal desiderio sfondata
mi aleggi intorno e mi porti
a strapiombo sul picco di un bacio,
tu ventata di donna e profumo d’ansia,
nome che dissi violando il segreto
che accenna una volta e poi tace,
per sempre: sorella nel costato
ti ritrovai alla fine del viaggio,
e amarti
questo e nient’altro avrei dovuto.

Il bene più prezioso – Versione audio:

J.W. Waterhouse, Windflowers (1903)

Remembering you standing quiet in the rain
As I ran to your heart to be near
And we kissed as the sky fell in, holding you close
How I always held close in your fear